Diario di Bordo

WEEK END AD AGROPOLI

Sabato 28/07/18 e domenica 29/07/18 Pino ha accompagnato
alcuni amici, Antonio D’Agostino con  Monica e due amici loro
Gustavo e Carmen,  ad Agropoli per un w.e. in barca a vela.
Partiti sabato mattina alle 10.40, dopo che tutti si erano sistemati
nelle rispettive cabine, ci siamo portati fuori dal porto e subito
impostata la rotta su Agropoli e visto che il vento era discreto,
all’altezza del Marina d’Arechi, abbiamo issato le vele e spento
il motore…con grande piacere di tutto l’equipaggio..
Abbiamo navigato a vela per tutto il tempo, con un vento da SW,
che quindi ci ha permesso di fare un’andatura tra il traverso e una
bolina larga, che alla fine ha raggiunto anche i 14 nodi e la nostra
velocità a tratti è stata anche di 6 nodi…
Arrivati alle 16.00 ca. davanti la spiaggia di Trentova abbiamo fatto
un bagno per… rinfrescarci e godere di un mare veramente incantevole.
Siamo entrati in porto verso le 17.00 attraccando in banchina al transito,
dove alla fine abbiamo usufruito anche di acqua e corrente….
Abbiamo trascorsa la serata nel centro storico di Agropoli, sempre molto
suggestivo, e la notte in barca abbastanza tranquillamente.
Domenica sveglia alle 08.00 (chi più…chi meno…) caffè veloce e, dopo
aver sistemato con i responsabili dell’ormeggio consumi e avviso di partenza,
abbiamo mollato gli ormeggi.
Ci siamo portati fuori e costeggiato un po’ la costa direzione sud….
Arrivati all’altezza di S.Maria , nel frattempo si era svegliato il resto
dell’equipaggio, abbiamo fatto un grande bagno in un’acqua trasparente e
dei fondali meravigliosi….ultimato un piccolo concorso di tuffi dalla….
“piattaforma” di ….Gelsomina!!!!!!!
Siamo partiti alla volta di Salerno alle 10.20, perché Gustavo aveva l’esigenza
di non arrivare tardi.
Il primo tratto di ca. 2 ore l’abbiamo fatto a motore con randa issata per
stabilizzare l’imbarcazione, vento scarso, mare leggermente increspato.
Verso le 13.00 abbiamo mangiato un piatto di spaghetti e un’insalata, rallentando
la velocita, dopodiché, visto che il vento era aumentato, abbiamo issato anche
il genoa e con un vento, che alla fine ha raggiunto 13/14 nodi, siamo arrivati fino
all’ingresso del porto commerciale, dove abbiamo ormeggiato alle 15.10.
Bel week  end all’insegna della vela e crociera con un equipaggio simpatico e
divertente che è rimasto molto soddisfatto dell’esperienza fatta…
con Gelsomina che messa alla prova ha risposto egregiamente.

Sabato 2 giugno 2018 uscita mista con due ragazzi nuovi e alcuni “Ipotenusi Marini”

Alle 15.00 ca. a bordo di Gelsomina con Pino e Mario si sono ritrovati Antonio e Monica,
Stella, Fabiana e Angela con Danilo, due ragazzi che non erano riusciti a partecipare all’evento
AprileVele e come promesso gli abbiamo fatto provare la vela.
Appena usciti e mentre davamo ai nuovi ragazzi le nozioni fondamentali, abbiamo issato le vele
e iniziato a veleggiare con un bel vento che ha raggiunto anche i 13 nodi.
Abbiamo eseguito vari bordi e varie virate, e una volta che Angela ha vinto la paura ha provato
a stare al timone alternandosi con Danilo, che invece era più sicuro e ben disposto ad
apprendere le tecniche della vela.
Siamo ritornati in porto verso le 18.00 e mentre Angela, Danilo e Monica sono andati via,
noi altri siamo rimasti ancora un pò per pulire le murate della barca e i parabordi.

Diario di bordo del 13/5/2018 redatto da Vincenzo

Gelsomina

Diario di bordo del 13/05/2018

Ore 10:00

Siamo appena saliti in barca, mettiamo in ordine le nostre cose e ci prepariamo a partire. L’equipaggio è composto di sette elementi. A bordo ci siamo io ( che sono Vincenzo), Mario, Antonio, Marisa, Pia, Federica e Wazib di “Porta di mare”

Ore 10:20

Partenza dal molo di Salerno, ci mettiamo “comodi” (primo reclamo da parte di un membro dell’equipaggio che lamentava l’assenza dei sediolini di poppa) mentre Antonio, il timoniere, ci porta un po’ più a largo per spiegare le vele.

Ore 10:35 ca.

Siamo abbastanza lontani dal molo e si sente già un po’ di vento. Su indicazione di Mario il timoniere mette la prua al vento e noi altri iniziamo le manovre per drizzare la randa dopo di che i tre ragazzi (Pia, Federica e Wazib) si occupano da soli di aprire il Genoa.

Ore 10:45 ca.

Mario comunica all’equipaggio che oggi il nostro lavoro verterà soprattutto sulle manovre di virata e di abbattuta per permettere ai ragazzi di allenarsi, per quello che ho capito, in vista di una regata a cui parteciperanno a breve.

Ore 10:55 ca.

Come preannunciato da Mario e dopo che quest’ultimo abbia assegnato i ruoli ai membri dell’equipaggio, iniziano le manovre di virata che vedono impegnati i ragazzi alle scotte (solo quelle del genoa in quanto durante queste esercitazioni non si è andati ad operare sulla randa) ed Antonio ancora al timone. Marisa ed io in questo frangente ci godiamo un po’ il nostro ruolo da osservatori.

Ore 11:30 ca.

Io sostituisco Antonio al timone, il tempo di effettuare qualche altra virata. Qui va dato un merito ad Antonio che si offre di preparare del caffè per tutti. I ragazzi dopo ogni manovra e con l’aiuto del caffè riescono ad essere sempre più veloci e coordinati nelle varie operazioni.

Ore 12:00 ca.

Iniziamo le manovre di abbattuta. Cedo il timone a Mario e vado ad operare sulla scotta di randa mentre gli altri continuano ad operare sul genoa e Marisa effettua delle foto e dei video per documentare la giornata.

Ore 12.30 ca.

Io, Marisa, Federica ed Antonio (da adesso in poi chiamati “squadra arredamento interni”) siamo relegati dal capitano (Mario) sotto coperta a spacchettare i cuscini e i materassi appena lavati e a coprirli con le loro federe.

Ore non lo so

È da non so quanto che siamo qui sotto, la squadra arredamento interni è occupata in una dura lotta di nervi e di forza per associare le forme di questi cuscini a quella delle federe e per poi riuscire anche a farceli entrare in quelle maledette federe. Io sono quasi certo che qualcuno dei cuscini cambi anche forma a piacimento solo per riuscire a farci impazzire. Alzando lo sguardo l’unica cosa che riesco a vedere del mondo esterno è che ora al timone c’è Wazib al posto di Mario. Io spero che ci conduca finalmente a casa ma a giudicare dal calore in aumento forse abbiamo intrapreso un viaggio verso il centro della Terra. Ma la squadra arredamento interni è forte e non si arrende così facilmente al nemico.

Ore 13:05 ca.

Stiamo rientrando al porto. Peccato proprio ora che qua giù ci stavamo divertendo (N. B.: questa affermazione potrebbe non rispecchiare in pieno gli stati emotivi dei membri dell’equipaggio noti come “squadra arredamento interni”).

Ore 13:20 ca.

Finite le operazioni di attracco, la nostra giornata di navigazione a bordo di Gelsomina finisce qui. Riprendiamo la nostra roba e sbarchiamo.

 

 

 

Vorrei qui annotare i seguenti membri dell’equipaggio che secondo la mia opinione dovrebbero ricevere degli encomi per straordinari meriti di servizio:

– Antonio: per aver consentito all’equipaggio con il suo straordinario caffè (ci tengo a precisare preparato mentre erano in corso multiple operazioni di virata consecutive) di operare al meglio delle proprie capacità.

– Tutti i membri dell’equipaggio facenti parte della “squadra arredamento interni” e quivi riportati: Federica, Marisa, Antonio (non riporto me stesso in quanto risulterebbe un po’ troppo auto celebrativo) per l’eccezionale capacità ed indomito coraggio mostrati nell’affrontare il tenace nemico noto come l’associazione “cuscino-federa”.

 

 

 

Pagina del diario di bordo redatta da Vincenzo, membro dell’equipaggio di Gelsomina, in navigazione il giorno 13/05/2018 sotto la guida del capitano Mario.E

Martedi 8 maggio 2018 Esame per patente nautica.

Antonio D’Agostino nella mattina ha sostenuto la prova d’esame per
la patente nautica entro le dodici miglia e avendo superato sia i quiz che
la prova di carteggio è venuto a bordo di Gelsomina per sostenere la
prova pratica a mare, insieme a due ragazzi che dovendo sostenere
la stessa prova avevano chiesto di poter utilizzare la nostra imbarcazione
per la prova.
Insieme ad un ufficiale della Capitaneria e all’esperto velico, con Pino
responsabile dell’imbarcazione e in possesso di una patente nautica,
siamo usciti al largo e alternandosi al timone i tre allievi hanno sostenuto
la prova risultando,alla fine, tutti e tre idonei.
Gelsomina….porta beneeeeeee….
In serata, cosa già in programma, ci siamo incontrati con il gruppo
dell’Ipotenusa Marina e i ragazzi delle case famiglia “Porta di mare”
“Tamburo di latta” e le ragazze di Gina per una pizza in allegria
da Cico’s a Torrione.

Domenica 29 aprile 2018 uscita per l’evento “ApriLe Vele”

 
Alle 11.00 circa si sono ritrovati a bordo di Geldomina Demetrio, Carlo e Mario e quattro partecipanti della manifestazione ApriLeVele
Abbiamo lasciato rapidamente gli ormeggi per sfruttare la leggera brezza che stentava a stendersi in modo da far assaporare agli ospiti l’emozione della navigazione a Vela. Appena fuori dal porto, dopo aver istruito gli ospiti con le basilari nozioni di sicurezza, abbiamo alzato la randa ed aperto il fiocco, e dopo essere entrate in una lingua di vento abbiamo spento il motore ed invitato i partecipanti a chiudere gli occhi ed ascoltare la magia della vela, il risultato è stato come sempre soprendente. Gli ospiti incuriositi dalla navigazione, si sono alternati al timone ed alla scotta del fiocco. Siamo rientrati verso le 14.00 quando ormai il vento era quasi calato.

Sabato 28 aprile 2018 uscita con i ragazzi di “Sentieri di vela”.

Alle 15.00 ca. a bordo di Gelsomina insieme a Pino,Mario e Antonio
D’Agostino si sono ritrovati Vincenzo, Saverio e Stefano.
Lasciato l’ormeggio con Antonio al timone ci siamo portati fuori alla ricerca
di un pò di vento per poter fare ciò che  avevamo programmato, cioè le
regolazioni delle vele nelle varie andature.
Anche se con poco vento, i ragazzi si sono alternati al timone e alle vele
mettendo a segno le vele passando da un’andatura all’altra e apprendendo
le specifiche tecniche di regolazione delle vele.
Infine con Antonio al timone abbiamo eseguito  la manovra di uomo a mare,
 in vista della prova di esame per la patente che Antonio deve sostenere.
Siamo rientrati in porto verso le 18.00.

Mercoledi 25 aprile 2018 uscita con i ragazzi di “Sentieri di vela”.

Alle 10.00 ca. a bordo di Gelsomina insieme a Pino, Demetrio e Massimo
si sono ritrovati Barbara, Rosa, Stefano, Vincenzo e Saverio. tutti e cinque
i partecipanti al corso di quest’anno.
Lasciato l’ormeggio ci siamo portati fuori e con vento quasi zero abbiamo approfittato
per ripetere qualche nozione appresa nelle uscite precedenti, poi raggiunto il largo
e visto che il vento inziava ad essere accettabile abbiamo issato randa e genoa.
I ragazzi alternandosi nelle varie posizioni hanno prima ripetuto le manovre già
eseguite le precedenti volte, orzare e puggiare, virata e  andature di bolina e
traverso.
In seguito hanno eseguito le  andature di  lasco, gran lasco e fil di ruota, infine
abbiamo provato l’andatura con vele a farfalla e la strambata, in tutte le andature
abbiamo dato un leggero accenno alle regolazioni delle vele, cosa che vorremmo
fare meglio, con una lezione dedicata, la prossima volta.
Il vento ci ha sostenuto quasi fino alla fine, permettendo all’equipaggio di svolgere
tutti questi esercizi e di fare una uscita completa con i ragazzi soddisfatti dei risultati
ottenuti.
Verso le 13.30 siamo ritornati in porto con Massimo che ha fatto l’ormeggio.

Domenica 22 aprile 2018 uscita con i ragazzi di casa famiglia

Alle 10.00 ca. a bordo di Gelsomina si sono ritrovati
Pino Demetrio Massimo Sergio e Antonio D’Agostino
con Pia, Federica, Chiara di casa famiglia “Porta di mare”
e Alfredino di casa famiglia “Tamburo di latta”.
Con Antonio al timone abbiamo lasciato l’ormeggio e appena
fuori con un inatteso vento leggero abbiamo issato randa e genoa
facendo qualche bordo e con i ragazzi che si godevano la passeggiata
a prua.
Dei ragazzi invitati al timone, solo Alfredo è stato entusiasta di provare,
lui che solo ieri aveva una gran “fifa” di stare a bordo..oggi ha dimostrato
anche di essere abbastanza portato, in quanto ha capito subito il meccanismo.
Alle 12.30 ca. siamo rientrati in pontile con Antonio che ha fatto la manovra
di ormeggio.

Sabato 21 Aprile

Uscita con i ragazzi di casa famiglia.
Alle 15.00 ca. a bordo di Gelsomina si sono ritrovati Pino, Demetrio,
Antonio D’Agostino, Fabiana, Paolo Romano e Alfredino che sta in casa
famiglia di Paolo “Tamburo di latta”.
Con Antonio al timone abbiamo lasciato l’ormeggio e appena fuori abbiamo
veleggiato un pò con un discreto vento.
Antonio ha ripetuto le manovre in vista dell’esame per la patente, Fabiana ha
rispolverato qualche nozione che già conosceva e Alfredino ha provato a prendere
coraggio a bordo…..perchè si spaventava ogni piccolo movimento della barca.
Siamo rientrati in porto alle 18.00 ca. e all’ormeggio abbiamo approfittato per
dare una pulitina dentro e in particolare fuori…perchè era sporchissima di
sabbia piovuta in questi ultimi giorni.