I^ lezione teorica “Sentieri di vela 2019”

Venerdì 8 novembre 2019
        I^ lezione teorica “Sentieri di vela 2019”
Presso la sede dell’Ipotenusa in via R.Mauri si è tenuta
la prima lezione teorica del corso “Sentieri di vela 2019”.
Erano presenti diversi partecipanti al corso, volontari della
Ipotenusa Marina e una rappresentanza dell’AIL formata
da volontari e pazienti che partecipano elle nostre lezioni
in aula per il progetto di veloterapia in corso con l’AIL.
In questo primo incontro Pino ha parlato della nomenclatura,
vari nomi e termini di ogni singola parte di una imbarcazione
a vela : scafo-deriva-timone-alberatura-vele-manovre fisse-
manovre correnti, concludendo con un paio di nodi per far
rilassare le persone e creare un momento di socializzazione
tra i partecipanti.

LegaTi

Domenica 27 ottobre 2019
                              LegaTi
L’Ipotenusa Marina ha partecipato insieme ad altre 14 associazioni
di volontariato all’evento organizzato dalla Lega Navale di Salerno
presso lo spazio antistante la Lega stessa, dove ogni associazione,
fornita di stand, esponeva qualche prodotto da offrire in cambio di
un piccolo contributo e nel contempo far conoscere e promuovere
il proprio progetto.
L’Ipotenusa Marina ha offerto degli oggetti preparati dai ragazzi
dell’Ipotenusa e aiutati dalle volontarie dell’Ipotenusa, Michela,
Giovanna e Cristiana, hanno divulgato il proprio progetto arricchendo
lo stand con volantini, segnalibri e cartelloni.

Presentazione di “Sentieri di vela 2019”

Venerdì 25 ottobre 2019
                 Presentazione di “Sentieri di vela 2019”
Alle ore 20.30 ca. presso l’Associazione Marina c’è stata la presentazione del
corso “Sentieri di vela” , con Pino, Paolo e diversi volontari dell’Ipotenusa Marina
c’erano Massimo D’Alessio, Presidente dell’Associazione Marina, Mimmo Maiorino
Presidente regionale della UISP nonché Presidente del club Avvelenati e un pò
di amici.
Innanzitutto Pino ha fatto da introduzione alla serata,  presentando Paolo che ha
parlato dell’Ipotenusa, poi Pino ha continuato scorrendo gli otto anni di attività
dell’Ipotenusa Marina ripercorrendo le varie tappe e i vari traguardi raggiunti.
Sono intervenuti al dibattito Massimo D’Alessio, ringraziato pubblicamente per
il sostegno che dà alle attività dell’Ipotenusa e Mimmo Maiorino che ha sottolineato
l’impegno che i volontari hanno profuso in tutti questi anni nel mettere  a mare
l’imbarcazione Gelsomina e portare avanti il progetto.

Veleggiata “Sport e diabete”

Sabato 28 settembre 2019
                  Uscita con i pazienti diabetici
Oggi l’Ipotenusa Marina partecipa alla veleggiata “Sport e diabete”
organizzata dalla L.N.I. di Salerno.
Alle 9.30 ca.a bordo di Gelsomina si sono ritrovati Pino, Demetrio e Gianni,
il fratello di Pino, che, trovandosi a Salerno, approfittava per fare un’uscita
con Gelsomina.
Dopo aver armato il genoa lasciamo l’ormeggio e ci dirigiamo verso la Lega
dove alle 11.30 c’è stato il briefing prima della veleggiata, ci vengono assegnati
3 ragazzi dell’associazione “Prima luce” che si occupa di pazienti diabetici.
Lasciamo l’ormeggio alla lega  ci dirigiamo sul campo di …..veleggiata per
la partenza. Il percorso prevede un bordo tra il masuccio salernitano e il
porto “Marina d’Arechi” e questo tratto lo abbiamo percorso con un vento debole….
(infatti abbiamo impiegato circa un’ora e mezza) ma appena dopo il giro di boa
con il vento che è calato di colpo ci hanno detto che potevamo mettere in moto
per fare il percorso di ritorno, visto che erano le 13.30 e i ragazzi avevano il pranzo
alla lega con l’associazione e quindi siamo ritornati alla lega e dopo aver lasciato i
ragazzi siamo ritornati in porto verso le 14.30.

Domenica 22 settembre 2019 Uscita con la compagnia teatrale “Gli scialatielli”

         Domenica 22 settembre 2019
          Uscita con la compagnia teatrale “Gli scialatielli”
Alle 10.00 ca. a bordo di Gelsomina con Pino Demetrio e Paolo
abbiamo ospitato buona parte della compagnia teatrale “Gli scialatielli”
…Raffaele, Mario, Alessandro con moglie e figlia e un’altra coppia di
amici loro.
Gli scialatielli  avevano organizzato due commedie teatrali  con incasso
in beneficenza alla nostra associazione, avevamo promesso loro che
avremmo ricambiato portandoli a fare una veleggiata e ancora non era
stato possibile…..oggi finalmente portiamo a termine questo impegno.
Usciti dopo aver consumato dei cornetti portati da Paolo, ci portiamo verso
Cetara con vento zero e minacciose nuvole che incombevano da Cava,
spiegando sommariamente alcune parti dell’imbarcazione e facendo
alternare al timone la bambina e Mario….l’addetto a suoni e luci….
Visto che il vento era sempre assente, siamo entrati nel porto di Cetara
e dopo aver attraccato, ci siamo concessi un caffè a terra, dopodichè
siamo ripartiti  aprendo solo il genoa …giusto per ….”spiegare le vele”…..
Rientrati in porto verso le 13.30.

Gelsomina viene tirata a secco

Venerdì 26 luglio 2019
            Gelsomina viene tirata a secco
Venerdì 26 luglio 2019 Pino Demetrio e Antonio D’Agostino
riportano Gelsomina da Gennaro per controllare  il problema
di acqua non ancora risolto.
I meccanici smontano di nuovo il manicotto del passoscafo e
il resinatore fa una riparazione con la resina dalla parte interna,
si rimonta il tutto e venerdì 2 agosto scendiamo di nuovo in
acqua…..ma ci accorgiamo che il problema ….sussiste!!!

Uscita tra amici

      Domenica 21 luglio 2019
Alle 10.30 ca. insieme a Pino su Gelsomina si sono ritrovati
Antonio Caccese con la fidanzata Serena, Luca e Adriana,
Mario e Fabiana per un’uscita….tra amici…..
Riempito per bene il frigorifero di cibarie varie ma soprattutto
di…….bibite…..abbiamo mollato l’ormeggio iniziando una bella
e simpatica veleggiata.
Solo Serena era alla prima esperienza e quindi l’abbiamo subito
coinvolta e facendo girare tutti …o quasi…al timone abbiamo
fatto un bel bordo lungo, oltre il  Marina D’Arechi, dopo aver
virato con prua su Capo d’Orso, si sono aperte le …danze….con
aperitivo e spuntini vari.
Raggiunta la costa abbiamo dato ancora nei pressi del Fuenti e
tra tuffi…sole… e pappe varie abbiamo trascorso il pomeriggio.
Rientrati in porto ….felici e contenti….verso le 18.30.

Uscita con “La casa di Pippi”

Venerdì 19 luglio 2019
Uscita con “La casa di Pippi”
Alle 15.30 ca. a bordo di Gelsomina insieme a Pino e Antonio D’Agostino
si sono ritrovati Anna La Marca con i componenti della casa famiglia…
“La casa di Pippi” di Pontecagnano, una decina tra bambini. ragazze,
volontarie ed educatrici.
Rinfrescatisi con la doccetta, perché faceva veramente un caldo esagerato,
abbiamo lasciato l’ormeggio e appena fuori abbiamo aperto il genoa con un
vento ballerino….abbiamo fatto un giro veloce e visto che stava arrivando
un improvviso temporale, che a terra già dava i primi frutti, dopo aver
temporeggiato un attimo abbiamo deciso di rientrare per non correre
inutili rischi.

Uscita con lo sponsor di Finanza.tech

               Mercoledì 17 luglio 2019
        Uscita con lo sponsor “Finanza.tech
Uscita programmata con l’intero staff dell’azienda di Nicola Occhinegro
Finanza.tech” per pomuovere il progetto di Ipotenusa Marina e creare
una sinergia tra le attività che  l’associazione  e l’azienda svolgono.
Alle 10.00 ca. all’Associazione Marina si sono incontrati Nicola con il suo
staff composto da dodici persone e i rappresentanti dell’Ipotenusa Marina
Pino, Demetrio, Antonio d’Agostino, Ciro Bello che coadiuvati da Nello con
la sua Violetta e Bruno con Sabrulelas completavano l’equipaggio che
avrebbe accompagnato tutta l’equipe durante la giornata.
Dopo un breve briefing e dopo che Pino ha velocemente illustrato le varie
attività dell’Ipotenusa Marina e spiegato come si sarebbe svolta la giornata,
sono stati effettuati gli equipaggi dividendoli sulle tre barche e alle 10.30 ca.
tutti si sono imbarcati.
A bordo prima di lasciare gli ormeggi ogni gruppo ha ricevuto le nozioni basilari
e principi essenziali per poter essere in grado di  partecipare attivamente  alla
veleggiata.
Veleggiata iniziata  appena fuori il porto con direzione Marina D’Arechi e con un
bel vento, proseguita, dopo la virata, con un bordo su Cetara e prima sosta
davanti alla spiaggia del Fuenti dove abbiamo dato ancora, dando la possibilità
a tutti di fare un bagno.
Ripartiti, dopo circa mezz’ora, ci siamo portati nel porto di Cetara, dove abbiamo
fatto sbarcare i partecipanti alla giornata e mentre loro sono andati a pranzo noi
siamo rimasti in porto a vigilare sulle imbarcazioni che non potevano sostare a
lungo in banchina.
Quando i ragazzi sono tornati abbiamo fatto rotta di nuovo davanti al Fuenti dove
hanno fatto di nuovo il bagno con successivo ritorno in porto verso le 18.30.
La giornata voleva vedere tutti i componenti lo staff della Finanza.tech partecipi
attivi ad una veleggiata, sottolineando una cosa in particolare ….che come in una
azienda anche in barca si veleggia lavorando in gruppo, dove ognuno ha il proprio
ruolo e lo svolge in sintonia e sincronia con gli altri per raggiungere lo stesso
obiettivo, boa…porto…..qualsiasi meta la si raggiunge non lavorando da soli
cercando di emergere sugli altri ma collaborando con gli altri per arrivare al
risultato finale ottenuto dall’impegno  dell’intero gruppo.
Obiettivo raggiunto brillantemente……almeno a giudicare dal volto dei ragazzi…….

Uscita con i ragazzi dell’Ipotenusa

Domenica 14 luglio 2019
Uscita con i ragazzi dell’Ipotenusa
Alle 10.00 ca. a bordo di Gelsomina insieme a Pino e Demetrio
si sono ritrovati Wazib di “Porta di mare”, Pia, Federica con una
sua amica Laura, Vincenzo Campanella e sua moglie Dina.
Mollati gli ormeggi ci siamo portati fuori con un bel vento forte
e mentre i ragazzi si sistemavano a prua “armati” di costume e
tanta voglia di fare il bagno, noi in pozzetto abbiamo aperto il
genoa e iniziato a veleggiare in direzione sud, anche per dare
qualche nozione di vela  alla moglie di Vincenzo che non era
mai stata in barca a vela.
Con un vento che, allontanandosi dalla costa diminuiva, abbiamo
veleggiato per circa un’ora portandoci in prossimità della spiaggia
del  Marina d’Arechi, dove abbiamo dato ancora dando la possibilità
alle ragazze di fare il bagno.
Facendo ritorno in porto abbiamo fatto altri due bordi, questa
volta con randa e genoa, ma alla fine abbiamo ammainato in
quanto il  vento  veniva  proprio  da  nord  e  quindi abbiamo
proseguito a motore, arrivando all’ormeggio verso le 14.00.